I ministri Luiz Felipe Salomão riceve un regalo da Rio de Janeiro.

Atualizado: 25 de Nov de 2020

Uno dei più grandi ministri della STJ, Luiz Felipe Salomão riceve un modello di giustizia dalla mano di un'uscita che aveva appena lasciato la prigione.

Venerdì (21 settembre), la Corte di giustizia di Rio de Janeiro ha ricevuto circa 100 bambini e adolescenti dal progetto Fighting for Lives, che mira a fornire opportunità nei settori dello sport, delle arti e dell'istruzione ai giovani che vivono nelle comunità dell'ovest lato della capitale di Rio de Janeiro dominato da fazioni criminali. Circa 100 bambini e adolescenti del progetto Fighting for Lives hanno visitato TJ-RJ venerdì (21/9). TJ-RJ “Iniziative come questa generano una grande aspettativa di giorni migliori per i nostri figli. Vogliamo puntare a un percorso migliore e di successo, lontano dal traffico e dalla droga. L'ascensione sociale può avvenire anche attraverso lo studio, con perseveranza e dedizione ”, ha affermato il responsabile del progetto, Jorge Turco.


All'evento “Um dia com o Presidente” hanno partecipato i Ministri della Corte Superiore di Giustizia Luis Felipe Salomão e Marco Aurélio Belizze; il presidente di TJ-RJ, giudice Milton Fernandes de Souza; il presidente del Tribunale regionale federale della 2a regione (RJ e ES), André Fontes; Giudice Marcus Henrique Basílio; giudici ausiliari della Presidenza del TJ-RJ Marcelo Oliveira e Marcelo Rubiolli; il giudice della Corte delle esecuzioni penali, Rafael Estrela; e il presidente della Corte superiore della giustizia sportiva, Paulo César Salomão, figlio del giudice dell'omonimo TJ-RJ, che è stato onorato durante la riunione. Marcelo Rubioli considera partnership come questa di grande rilevanza. "È quello che ci si aspetta da un ente pubblico: collaborazione con la società, incoraggiamento ai bambini e un esempio di bene e luce". Più di 5.000 minori sono già stati assistiti dal progetto, che comprende anche iniziative relative a detenuti ed ex detenuti nel sistema carcerario di Rio de Janeiro. Mostra di quadri dipinti da detenuti che partecipano ad iniziative legate a progetti sociali. TJ-RJ Residente nella Regione dei Laghi, la libera professionista Edjane Silva era al TJ-RJ con il gruppo, portando i suoi figli Lorena, di soli sette mesi, e Leonardo, di 14 anni, a consegnare personalmente le opere realizzate a mano. dal marito al presidente del tribunale, Livaldo Silva. Suo marito ha scontato sette anni per traffico e furto. "Questo dimostra che è possibile avere una seconda possibilità, che c'è un'altra possibilità", ha detto. Anche il ministro Luís Felipe Salomão ha ricevuto il lavoro svolto da Silva: un'aula di tribunale realizzata con materiali riciclabili. Con informazioni dall'ufficio stampa di TJ-RJ

11 visualizações0 comentário

INSTITUTO BRASILEIRO LPV

Avenida Aldo Botelho, 273 - Campo Grande Rio de Janeiro - Cep: 23.055-630.

Email: lutandoporvidas@gmail.com

Telefone: 55 21 - 3259-7200

WhatsApp: 55 21 98329 7770

Cadastre em nosso Site

© 2021 - Instituto Brasileiro Lutando por Vidas